BIENNALE DELLA FOTOGRAFIA FEMMINILE

di LA PAPESSA

La prima edizione della Biennale della Fotografia Femminile si svolgerà a Mantova dal 5 all’8 marzo 2020, con mostre aperte per tutti i weekend del mese.


Incorpora

IL PROGETTO


La prima edizione della Biennale della Fotografia Femminile si svolgerà a Mantova dal 5 all’8 marzo 2020 (con mostre aperte durante il mese seguente). Il tema scelto è “Il Lavoro” e sono già stati selezionati progetti di autrici nazionali e internazionali.

Oltre alle mostre principali, ci saranno numerose altre iniziative: l'esposizione in vari negozi e locali della città delle migliori opere selezionate dalla open call mondiale (rivolta esclusivamente a tutte le persone che sono nate, diventate o in divenire donne), letture portfolio, workshop e conferenze, per i quali sono state invitate come speakers figure importanti nel mondo della fotografia, come photo editor, giornaliste, collezioniste, fotografe.

In una società in cui ancora non esiste una piena parità di genere e la cui storia è raccontata principalmente da occhi maschili e occidentali la fotografia femminile è quasi sempre sottorappresentata e troppo spesso stereotipata.

Il piano è di rendere la Biennale una certezza e un solido punto di riferimento, in Italia e nel mondo, con lo scopo di sensibilizzare il più possibile riguardo alle tematiche di parità, uguaglianza e libertà di espressione.

Le autrici confermate sono: Daro Sulakauri (Georgia), Giulia Bianchi (Italia), Rena Effendi (Turchia), Sandra Hoyn (Germania), Erika Larsen (USA), Annalisa Natali Murri (Italia), Eliza Bennett (Regno Unito), Claudia Corrent (Italia), Betty Colombo (Italia).

Un'altra mostra sarà dedicata a una selezione di fotografie realizzate da artiste cubane e della zona caraibica, riguardanti il lavoro, le donne e Cuba. A gestire la curatela di questa sezione, sarà Aldeide Delgado, fondatrice e direttrice dell'organizzazione WOPHA (Women Photographers International Archive).

Inoltre, Donata Pizzi, collezionista e fotografa, metterà a disposizione una parte della sua collezione di fotografe italiane dal 1965 al 2015, la stessa collezione che ha girato l'Italia con la mostra "L'altro sguardo".

È possibile seguire tutte le evoluzioni della Biennale della Fotografia Femminile sul nostro sito internet, sul profilo Instagram  e sulla pagina Facebook.

CHI SIAMO

L'associazione La Papessa nasce nel novembre del 2018 con lo scopo di dare vita alla Biennale della Fotografia Femminile. Si prefigge inoltre gli obbiettivi di sviluppo continuo di attività e piattaforme a sostegno delle fotografe e di creazione di opportunità per le donne in questo campo e altri.

La nostra associazione è costituita da un team di fotografe, grafiche, artiste ed esperti di marketing e comunicazione, che sono già al lavoro dallo scorso autunno.

Recentemente, è entrata nel nostro direttivo Alessia Locatelli, che è ora nostra curatrice e direttrice artistica.

MANTOVA E LA BIENNALE

Mantova è lo scenario ottimale per la realizzazione di un evento culturale di simile portata, in quanto ospita da anni festival di fama internazionale. Già conosciuta come Capitale della Cultura e con uno sguardo sempre rivolto al futuro, alla conoscenza e alla creatività, la nostra città potrà sostenere un altro aspetto importante in ambito artistico e umanitario, infatti abbiamo già ottenuto il patrocinio del Comune e della Provincia di Mantova.

Una Biennale della Fotografia Femminile non esiste in nessun'altra parte del mondo, e attrarrà un pubblico amante della fotografia, dell'arte, e di tematiche contemporanee, posizionando Mantova su una mappa internazionale. Non solo ci saranno benefici per la città derivanti dal turismo, ma potranno goderne anche le istituzioni e le scuole, in quanto verranno coinvolte attivamente durante lo svolgersi dell'evento.

Diversi luoghi verranno utilizzati per le esposizioni: stiamo definendo le collaborazioni con Palazzo Te, Casa del Rigoletto, l'ex Tempio di San Sebastiano, la ex-chiesa di San Cristoforo, Galleria Ghisi, Casa Editrice Corraini e Spazio Arrivabene. La open call verrà invece allestita in locali, vetrine, negozi e bar, rimanendo quindi di accesso gratuito.




Realizzazione del progetto

Il progetto è molto ambizioso e mira ad essere un importante punto di riferimento già dalla prima edizione. Il budget è stato calcolato mettendo in considerazione la più alta qualità per quanto riguarda le esposizioni, i luoghi e gli ospiti. La cifra richiesta su questa piattaforma rappresenta una piccola parte del denaro necessario per realizzare quanto pianificato, pertanto sarà destinata alla organizzazione e realizzazione di una delle mostre principali, andando a coprire le spese di stampa, di illuminazione, di affitto, di allestimento e guardiania.

La cifra che richiediamo, alla luce di queste spese vive, è 4000€.

CO-Mantova

In base alle logiche collaborative, la proposta trova un importante supporto da parte dell’azione “CO-Mantova”, promossa da Provincia di Mantova e Camera di Commercio assieme alle due aziende speciali FOR.MA e PromoImpresa – Borsa Merci e cofinanziato da Fondazione Cariverona. In considerazione del percorso di progettazione partecipata e di valutazione dei progetti utili allo start up della piattaforma di Crowdfunding civico, “CO-Mantova” raddoppierà le risorse raccolte con un ulteriore contributo di pari importo da dedicare allo sviluppo e alla moltiplicazione degli impatti sino ad un massimale di 4.000,00€.   


€1.835

raccolti su un obiettivo di €4.000

31

finanziatori

3

giorni al termine

45% finanziato

Keep it all  

Contribuisci
Team

Il team si compone di 14 membri, ognuno con il proprio fondamentale ruolo. www.bffmantova.com/#team


LA PAPESSA
Creatore
LA PAPESSA
Editor
Ricompense

© 2017 DeRev S.r.l. - Via dei Mille, 1 - 80121 Napoli (Italia)
Codice Fiscale / Partita IVA: 07255501210
Capitale Sociale: € 18.890,00 - REA: NA - 871554