FAQ

Tutte le risposte alle tue domande
su DeRev e sul crowdfunding

Per iniziare


Un' idea può crescere fino a diventare una Rivoluzione quando tutti i dubbi e le domande trovano la giusta risposta: su DeRev puoi cercare quelle che ti servono esplorando le voci nel menu a destra.

Nel caso in cui la tua domanda non sia presente nelle FAQ, puoi scrivere al nostro team di supporto dalla sezione Contatti, su Facebook o su Twitter.

Utilizzo della piattaforma


Creazione di un account

Chi può iscriversi a DeRev?

L'iscrizione a DeRev è riservata a tutte le persone fisiche che hanno compiuto 18 anni e a qualsiasi soggetto giuridico, come aziende, associazioni, fondazioni ed enti pubblici. Nel caso in cui diversi soggetti partecipino a un'attività su DeRev, ad esempio come co-autori della stessa campagna, questi possono iscriversi anche separatamente per aggregarsi successivamente al team della Rivoluzione.

Come ci si iscrive a DeRev?

È possibile iscriversi a DeRev con il proprio account Facebook o Google, semplicemente cliccando su "Entra con Facebook" oppure "Entra con Google" nella pagina di registrazione o nelle altre sezioni della piattaforma. In alternativa, è possibile iscriversi seguendo la procedura classica, che prevede la compilazione del form di registrazione con i propri dati personali e la conferma dell'account tramite un link di verifica inviato via E-Mail.

Ci sono costi di iscrizione a DeRev?

L'iscrizione a DeRev, l’utilizzo della piattaforma e la gestione del proprio account sono totalmente gratuiti.

Si può avere più di un account su DeRev?

È possibile avere più di un account solo nel caso in cui questi siano relativi a soggetti diversi, come ad esempio accade nel caso in cui un utente sia registrato sia come persona fisica che come rappresentante legale di un'azienda o un'associazione.

Come fare se viene negato l'accesso a DeRev o si è smarrita la password?

È possibile recuperare la password di accesso al proprio account e impostarne una nuova semplicemente cliccando su "Hai dimenticato la password?" nella pagina di accesso o registrazione. Nel caso in cui il problema non sia risolto, è possibile richiedere assistenza al nostro supporto tecnico dalla sezione Contatti.

Si può disattivare l'account di DeRev?

Ogni utente può disattivare il proprio account in qualsiasi momento dal pannello “Impostazioni account”. Nel caso in cui ci sia una campagna in corso legata all'account da disattivare, è necessario inviare una richiesta direttamente al nostro team attraverso la sezione Contatti.

Gestione del profilo

Esiste un modo per accedere rapidamente alle sezioni del proprio account?

Dopo aver effettuato il login su DeRev, ogni utente può utilizzare la tendina - presente in alto a destra in ogni pagina - per accedere rapidamente a tutte le sezioni del proprio account, come il profilo, le impostazioni, le campagne create e quelle finanziate.

Chi può vedere il profilo personale dell'utente?

I dati visualizzati nel profilo personale da chi si iscrive a DeRev sono pubblici e quindi visibili a tutti, che siano iscritti o meno alla piattaforma.

Quali sono le informazioni incluse nel profilo personale dell’utente?

Le informazioni richieste all’utente nella compilazione del suo profilo sono nome, cognome (obbligatorie) e immagine, città, biografia, link ai propri canali social (non obbligatorie). A queste si uniscono i dati – raccolti automaticamente dalla piattaforma – relativi alle statistiche circa le attività svolte sulla piattaforma (campagne create, finanziate, seguite).

E' possibile modificare le notifiche inviate via E-Mail?

Il pannello delle impostazioni, accessibile dalla tendina in alto a destra in ogni pagina, consente di modificare le notifiche che vengono inviate via E-Mail relativamente a news e aggiornamenti del proprio account o delle Rivoluzioni create e seguite sulla piattaforma.

Come si può controllare lo stato delle proprie attività su DeRev?

Dopo aver effettuato l’accesso a DeRev, dalla tendina in alto a destra in ogni pagina è possibile accedere alle sezioni dedicate alle campagne create sulla piattaforma oppure finanziate, con tutti i dettagli sulle proprie donazioni e ricompense.

Come vengono gestiti i dati e le informazioni personali su DeRev?

DeRev non cede o vende ad altri soggetti le informazioni personali inserite al momento dell'iscrizione senza l’autorizzazione dell'utente. Queste ultime servono soltanto all’utilizzo degli strumenti offerti dalla piattaforma e a certificare l'identità di ogni iscritto nel rispetto dei principi di trasparenza, credibilità e condivisione su cui è fondata la nostra community. Ogni utente può personalizzare le informazioni da mostrare all'interno del proprio profilo e acconsente alla diffusione dei propri dati solo nel caso in cui effettui una donazione, che verranno comunicati esclusivamente all'autore della campagna a cui ha contribuito.

Moderazione e abusi

Esiste un sistema di controllo dei contenuti?

Il team di DeRev effettua un monitoraggio quotidiano per assicurarsi che non vengano pubblicate informazioni e materiali inclusi nell'elenco dei contenuti proibiti dalle nostre linee guida. Può capitare che alcuni contenuti sfuggano al nostro controllo, pertanto ogni utente può inviare una segnalazione di abuso o contenuto vietato al nostro team, che provvederà tempestivamente alla verifica e rimozione.

Come si segnala un abuso o un comportamento scorretto su DeRev?

Se un utente è registrato su DeRev, può segnalare un contenuto inappropriato o un comportamento scorretto cliccando sul tasto "Segnala un abuso". Se non si è registrati alla piattaforma, è possibile comunque inviare una segnalazione al nostro team tramite la sezione Contatti.

Sono ammessi ricorsi contro i provvedimenti adottati da DeRev?

La presenza di un team di moderazione è segno dell'attenzione e della precisione con la quale DeRev affronta e gestisce ogni segnalazione, concentrandosi sul rispetto delle regole e della filosofia su cui è basata la piattaforma. Nel caso in cui il nostro team rimuova un contenuto o prenda dei provvedimenti nei confronti di utenti che non rispettano le linee guida, l'utente interessato ha la possibilità di contattare il nostro team per giustificare la sua azione, ma ciò non comporta un obbligo da parte di DeRev di rivedere il provvedimento adottato.

Crowdfunding


Principi generali

Cos’è il crowdfunding?

Il crowdfunding è uno strumento innovativo che consente di lanciare una campagna di raccolta fondi sul web, allo scopo di finanziare idee e progetti con il contributo diffuso di un gran numero di persone attraverso la Rete. Con il crowdfunding, artisti, innovatori, associazioni, enti, aziende, comitati cittadini e organizzazioni possono raccogliere capitali per autoprodurre un progetto dal basso, ottenendo allo stesso tempo un'enorme visibilità, feedback e partecipazione attiva da parte della community di appassionati e sostenitori. Accettando i contributi economici degli utenti – inquadrati come donazioni – gli autori di una campagna si impegnano a realizzare il progetto oltre che a utilizzare i fondi raccolti esclusivamente a quello scopo, e se ne assumono la responsabilità giuridica nei confronti di chi ha effettuato una donazione.

Cos’è una “Rivoluzione”?

Le campagne di crowdfunding lanciate su DeRev si chiamano Rivoluzioni poiché nascono sempre con l’obiettivo di creare cambiamento o risolvere un’esigenza della comunità attraverso creatività e innovazione.

Quali tipi di progetti sono adatti ad usare il crowdfunding di DeRev?

Il crowdfunding è un efficace strumento di raccolta fondi soprattutto per idee, progetti ed eventi negli ambiti di arte e cultura, design e tecnologia, business e startup, politica e democrazia partecipativa, cause civiche e attivismo, no profit e iniziative benefiche, sport ed eventi.

Cos’è il crowdfunding civico?

Il crowdfunding civico (in inglese “civic crowdfunding”) è una raccolta fondi lanciata con l’obiettivo di finanziare un progetto che offra un servizio pubblico o porti benessere all’intera comunità: restauro, riqualificazione, gestione, valorizzazione di un luogo pubblico e/o di una infrastruttura (parchi, aree urbane, musei, arredo urbano, piste ciclabili, biblioteche, centri sportivi o culturali), realizzazione di progetti e iniziative sul territorio, ecc. Le campagne di crowdfunding civico non sono necessariamente lanciate da un ente pubblico, come ad esempio il Comune di una città, ma sono spesso supportate e promosse dalle istituzioni presenti sul territorio.

Quali sono i costi di una campagna di crowdfunding su DeRev?

La creazione e il lancio di una Rivoluzione su DeRev sono sempre totalmente gratuiti. La piattaforma trattiene una commissione sui fondi raccolti - variabile in base al tipo di raccolta selezionata - solo nel caso in cui questi vengano effettivamente accreditati all’autore della campagna.

A quanto ammontano i costi della transazione?

DeRev utilizza un sistema di pagamento sicuro e certificato che trattiene una commissione variabile in base al metodo di pagamento scelto dall’utente (carta di credito, bonifico bancario, ecc.), che generalmente è di circa l’1,2% dell’importo donato.

L’obiettivo economico di una campagna può essere superato?

Sì, non ci sono limiti alla quantità di fondi che una campagna può raccogliere. Nel caso in cui l’obiettivo economico venga raggiunto, la raccolta di donazioni continuerà comunque senza interruzioni fino al termine della campagna.

C'è un limite massimo al finanziamento che si può richiedere?

Non c’è un limite alla somma che si può richiedere e raccogliere con il crowdfunding, ma è fondamentale fare un’attenta valutazione prima di lanciare la campagna. Obiettivi economici troppo elevati possono scoraggiare gli utenti dando l’idea che il progetto sia troppo costoso e difficile, determinando il fallimento della campagna.

Come si determina l’obiettivo economico da richiedere?

Ogni progetto ha esigenze differenti e può aver bisogno di un budget maggiore o minore rispetto agli altri. Per determinare il giusto importo da indicare come obiettivo economico, l’autore della campagna deve calcolare attentamente le spese necessarie alla realizzazione del suo progetto e, allo stesso tempo, fare una stima preliminare dei contributi che pensa di poter ottenere dal proprio network di contatti. Le Rivoluzioni che riscuotono più successo, infatti, generalmente raccolgono il 30% dell’importo dalla prima cerchia di conoscenti e sostenitori fidelizzati, innescando in questo modo una diffusione spontanea e virale della campagna che gli permette di raggiungere e superare l’obiettivo economico.

Quali Rivoluzioni sono vietate su DeRev?

Su DeRev non è possibile lanciare campagne di crowdfunding che promuovano o finanzino attività illegali e necessità personali, come andare in vacanza o pagare le spese mediche. Inoltre non è consentito lanciare campagne che offrano ricompense in denaro, azioni societarie (equity crowdfunding), oggetti non legati al progetto stesso o non realizzati dagli autori. Sono infine vietate tutte le campagne che promuovano o finanzino iniziative e progetti inclusi nell’elenco degli oggetti vietati dalle Linee Guida di DeRev.

Chi può lanciare una campagna di crowdfunding?

Qualsiasi cittadino maggiorenne, ente pubblico e privato, azienda, fondazione e associazione di qualsiasi tipo (anche ONLUS, le cui donazioni godono di un regime fiscale particolare) che sia iscritta a DeRev e abbia inserito tutte le informazioni richieste durante la creazione della campagna.

Ci sono procedure particolari per le campagne lanciate da enti pubblici?

No. Gli enti che vogliono usare il crowdfunding per finanziare opere di pubblico interesse possono iscriversi a DeRev e lanciare una campagna seguendo la normale procedura.

Un minorenne può lanciare una campagna su DeRev?

No. Solo le persone maggiorenni possono raccogliere donazioni e pertanto lanciare una campagna di crowdfunding.

Quali sono i vantaggi nel lanciare una campagna di crowdfunding?

Il crowdfunding è lo strumento ideale per produrre e sostenere economicamente iniziative che partono dal basso in modo democratico, trasparente e accessibile.

Quali sono i rischi e gli svantaggi di una campagna di crowdfunding?

Nel lanciare una raccolta attraverso il crowdfunding, è bene tenere a mente e prevenire le possibili implicazioni negative causate da una cattiva gestione della campagna o dal suo insuccesso. Questo può infatti incrinare la credibilità e la reputazione degli autori, con il rischio di pregiudicare le esperienze future. È bene, dunque, riflettere sulla reale plausibilità del progetto oltre che sull’impegno che si è in grado di profondere per costruire, gestire e promuovere al meglio una campagna. Altro elemento essenziale è la valutazione della somma da richiedere: importi troppo alti o poco realistici possono scoraggiare i potenziali finanziatori.

Qual è il ruolo di DeRev nel rapporto tra autore di una campagna e finanziatore?

DeRev mette a disposizione di autori e utenti tutti gli strumenti per una gestione trasparente, efficace e intuitiva della campagna di crowdfunding. La piattaforma offre una vetrina con cui tutti i progetti possono raggiungere il pubblico della Rete e farsi conoscere, ma non è in alcun modo responsabile per le iniziative presentate, la loro realizzazione o le donazioni, che vengono effettuate direttamente dal donatore all’autore della campagna senza intermediazione da parte di DeRev.

Chi è l' "autore" di una Rivoluzione su DeRev?

L’autore è l’utente che crea, lancia e gestisce una campagna di crowdfunding, selezionando eventualmente anche un team di collaboratori. L’autore si assume la responsabilità giuridica di utilizzare i fondi raccolti ad uso esclusivo del progetto e nei limiti da lui stesso indicati, occupandosi, inoltre, dell’invio delle ricompense entro i termini indicati nella campagna.

Cos'è una "donazione" a una Rivoluzione su DeRev?

La donazione è il contributo economico volontario che gli utenti scelgono di versare a una campagna di crowdfunding per finanziare la realizzazione del progetto che viene presentato al suo interno.

Qual è la procedura per lanciare una campagna su DeRev?

Per lanciare una campagna di crowdfunding è necessario prima di tutto essere iscritto a DeRev e aver inserito tutte le informazioni necessarie, incluso il caricamento di un proprio documento di identità. Una volta effettuato l’accesso, è sufficiente cliccare su “Crea una Rivoluzione” per avviare la creazione di una nuova campagna di crowdfunding: attraverso la procedura guidata è possibile inserire tutte le informazioni relative al progetto, al team proponente e alla raccolta fondi che servirà a finanziarlo. Il progetto viene automaticamente salvato come bozza ad ogni passaggio completato, e infine la campagna viene inviata a DeRev per la sua approvazione. In questa fase, il nostro team verifica la fattibilità del progetto e il rispetto delle Linee Guida della piattaforma, riservandosi di chiedere al creatore alcune modifiche o integrazioni per migliorare l’efficacia della presentazione.

Perchè dovrei scegliere DeRev anzichè un altro sito?

La procedura di creazione di una campagna consente la pubblicazione del progetto secondo un format di presentazione studiato da DeRev per essere intuitivo, efficace e coinvolgente. Oltre alla consulenza gratuita in fase di creazione e lancio, tutte le campagne dispongono di un blog dedicato e di un sistema di pagamento e fatturazione, che accetta tutti i metodi di pagamento tracciabili (carte di credito e bonifico bancario) e invia automaticamente una conferma di pagamento ai donatori e la fattura per la commissione all’autore. DeRev gestisce inoltre l’elenco dei sostenitori, le transazioni economiche e la richiesta delle ricompense per ciascun progetto, fornendo all’autore un resoconto dettagliato nel pannello di gestione della campagna. Infine, uno dei maggiori punti di forza di DeRev è l’enorme contributo – offerto gratuitamente - per quanto riguarda la diffusione e la promozione della campagna, mettendo a disposizione il proprio ufficio stampa e pubblicizzando le raccolte fondi attraverso i social media, la stampa e il proprio circuito pubblicitario.

Quali sono gli strumenti aggiuntivi di DeRev per la promozione delle campagne di crowdfunding?

DeRev offre agli autori delle Rivoluzioni una serie di servizi aggiuntivi per la promozione della campagna, che consentono di raggiungere maggiore visibilità, efficacia e successo attraverso le campagne di advertising, la comunicazione strategica sui social media e la gestione professionale della raccolta fondi. I servizi di comunicazione e marketing – offerti a prezzi e condizioni speciali per gli utenti di DeRev – sono consultabili sul sito http://consulting.derev.com o possono essere richiesti scrivendo al nostro team attraverso la sezione Contatti.

Che tipo di assistenza fornisce DeRev per il lancio di una campagna?

Tutte le campagne di crowdfunding ricevono una consulenza gratuita in fase di lancio da parte del team di DeRev: quando una campagna viene creata e inviata per l’approvazione, infatti, il team di DeRev verifica i requisiti qualitativi dei contenuti per poi suggerire modifiche e integrazioni utili a presentare il progetto in modo efficace.

DeRev esercita un controllo sulle Rivoluzioni proposte?

Quando una nuova campagna viene inviata per l’approvazione, il team di DeRev valuta la fattibilità, la congruità e il rispetto delle Linee Guida, decidendo – a suo insindacabile giudizio – se approvare o rifiutare la campagna. Inoltre, DeRev si riserva il diritto di interrompere una campagna in corso, laddove essa non rispetti le Linee Guida o sia gestita in modo scorretto.

È possibile creare una campagna se in precedenza è stata rifiutata?

L’autore di una Rivoluzione rifiutata può inviare nuovamente il progetto per l’approvazione da parte di DeRev, assicurandosi che quest’ultima sia conforme alle Linee Guida della piattaforma e non presenti gli stessi errori che ne hanno causato il precedente rifiuto.

Quali sono i tempi di pubblicazione di una campagna?

Nel momento in cui una nuova Rivoluzione viene creata, il nostro team si impegna a revisionarla nel minor tempo possibile. In caso di risposta positiva, la pubblicazione avviene entro poche ore. In alcuni casi, prima di approvare la campagna, DeRev suggerisce all’autore una serie di integrazioni e modifiche per ottimizzare la presentazione del progetto e renderla più efficace prima della pubblicazione.

DeRev può interrompere o sospendere una campagna?

Sì. DeRev ha la facoltà di sospendere una Rivoluzione nel momento in cui verifichi comportamenti scorretti da parte degli autori, inclusa una cattiva gestione della campagna, atteggiamenti offensivi nei confronti di utenti e sostenitori o la violazione delle Linee Guida.

Modelli di crowdfunding

Quali modelli di crowdfunding sono disponibili su DeRev?

Gli utenti che creano una nuova campagna sulla piattaforma possono scegliere tra tre differenti modelli di raccolta fondi, pensati per soddisfare le esigenze di progetti con obiettivi e necessità diversi:

  • All or Nothing: i contributi sono restituiti se non viene raggiunto o superato l'obiettivo della campagna in un massimo di 90 giorni. Adatto ai progetti che hanno bisogno almeno della cifra indicata per essere realizzati.
  • Keep it All: tutti i contributi raccolti in un massimo di 90 giorni vengono accreditati anche se non viene raggiunto l'obiettivo della campagna. Rivolto ai progetti che possono partire anche se non viene raccolto l'intero importo.
  • Fundraising: consente la raccolta di fondi con accredito istantaneo senza un obiettivo minimo né limiti di tempo. Particolarmente indicato per associazioni, partiti politici ed enti pubblici che vogliono finanziare un'attività continuativa.

1. ALL OR NOTHING

Come funziona il crowdfunding "All or Nothing"?

Nel corso di una campagna “All or Nothing” ogni donazione viene accreditata sul conto del beneficiario su DeRev al termine della campagna solo nel caso in cui sia stato raggiunto o superato l’obiettivo economico. In quel caso, tutti i fondi raccolti vengono trasferiti nel conto DeRev dell’autore, che può prelevarli sul suo conto corrente bancario in qualsiasi momento, al netto della commissione trattenuta da DeRev. Nel caso in cui l’obiettivo non venga raggiunto, tutte le donazioni vengono invece restituite ai finanziatori senza che sia trattenuta alcuna commissione da parte della piattaforma.

Quando è consigliato scegliere la formula "All or Nothing"?

Questa modalità di crowdfunding è consigliata per progetti che necessitano almeno di una cifra minima per essere realizzati. Se questo importo non viene raccolto, il progetto non parte e ogni operazione di donazione viene annullata. Per questo motivo, l’autore della campagna è tenuto a indicare un obiettivo economico da raggiungere al momento della creazione della Rivoluzione.

Quali sono i costi di una Rivoluzione "All or Nothing"?

La creazione, la pubblicazione e la gestione della campagna sono gratuite. Se la Rivoluzione raggiunge l’obiettivo economico prefissato e tutte le donazioni vengono dunque accreditate all’autore, DeRev trattiene il 5% sull’ammontare dei contributi versati.

Quanto dura una Rivoluzione "All or Nothing"?

La durata della campagna “All or Nothing” viene stabilita dall’autore al momento della creazione e può andare da un minimo di 7 giorni a un massimo di 90 giorni.

Che valore ha l’obiettivo economico in una campagna “All or Nothing”?

Per essere realizzate, le Rivoluzioni “All or Nothing” impongono l’obbligo di raggiungere l’obiettivo economico minimo. Questa cifra indica dunque il limite minimo indispensabile per la realizzazione del progetto e – allo stesso tempo - rappresenta un importante elemento per incentivare gli utenti a partecipare. Inoltre, serve a preservare il principio di trasparenza su cui si fonda ogni operazione di crowdfunding.

Come viene trattenuta e fatturata la commissione di DeRev in una Rivoluzione “All or Nothing”?

Solo nel caso in cui una campagna “All or Nothing” vada a buon fine, tutte le donazioni effettuate vengono accreditate all’autore della campagna e ai finanziatori viene inviata una conferma di pagamento via E-Mail. Nel momento in cui l’autore della campagna decide di prelevare i fondi per trasferirli sul proprio conto corrente bancario, DeRev trattiene il 5% dell’importo come commissione per il servizio offerto, mentre la relativa fattura viene inviata via E-Mail ed è sempre disponibile nel pannello di gestione della campagna.

Quali obblighi ha l’autore di una Rivoluzione “All or Nothing”?

L’autore di una Rivoluzione “All or Nothing” si assume la responsabilità legale di utilizzare i fondi raccolti esclusivamente per realizzare il progetto presentato attraverso la campagna e di inviare le ricompense ai finanziatori entro la data di spedizione indicata.

Quali diritti hanno i finanziatori di una Rivoluzione “All or Nothing”?

I sostenitori di una Rivoluzione “All or Nothing” hanno diritto ad essere sempre aggiornati sull’andamento della campagna e a ricevere l’eventuale ricompensa selezionata al momento della donazione. Inoltre, nel caso in cui la Rivoluzione non vada a buon fine, gli utenti che hanno effettuato una donazione hanno diritto alla restituzione dell’importo donato al netto delle eventuali commissioni bancarie.

È possibile annullare una donazione in una Rivoluzione “All or Nothing”?

No. La donazione effettuata non può essere annullata.

Quali metodi di pagamento sono disponibili per le Rivoluzioni “All or Nothing”?

Per la formula “All or Nothing” è possibile effettuare donazioni mediante carta di credito, carta prepagata e carta di debito; non è al momento disponibile il pagamento con bonifico bancario.

2. KEEP IT ALL

Come funziona il crowdfunding “Keep it All”?

Tutte le donazioni effettuate a una Rivoluzione “Keep it All” vengono accreditate istantaneamente sul conto dell’autore su DeRev, e possono essere prelevate e trasferite sul conto corrente bancario in qualsiasi momento anche durante la campagna; in questa fase, DeRev trattiene e fattura la sua commissione. Al termine della campagna, anche se l’obiettivo economico non è stato raggiunto, i contributi economici restano all’autore che si impegna a realizzare il progetto o una sua parte – secondo quanto specificato nella campagna – e ad inviare le ricompense richieste.

Quando è consigliato scegliere la formula “Keep it All”?

Le Rivoluzioni “Keep it All” sono indicate per progetti che possono essere avviati o realizzati anche senza il raggiungimento dell’intero obiettivo economico.

Quali sono i costi di una Rivoluzione “Keep it All”?

La creazione, la pubblicazione e la gestione della campagna sono gratuite. Nel momento in cui le donazioni ricevute vengono prelevate e trasferite sul conto corrente bancario, DeRev trattiene il 9% dell’importo, indipendentemente dalla conclusione della campagna e dal raggiungimento dell’obiettivo economico.

Quanto dura una Rivoluzione “Keep it All”?

La durata della campagna “Keep it All” viene stabilita dall’autore al momento della creazione e può andare da un minimo di 7 giorni a un massimo di 90 giorni.

Che valore ha l’obiettivo economico in una Rivoluzione “Keep it All”?

Per essere realizzate, le Rivoluzioni “Keep it All” non hanno l’obbligo di raggiungere l’obiettivo economico minimo. Tuttavia, indicare l’obiettivo di budget di una campagna ha l’importante funzione di motivare e incentivare gli utenti a contribuire, oltre a orientarli nel processo di donazione e a preservare il principio di trasparenza su cui si fonda il crowdfunding.

Come viene trattenuta e fatturata la commissione di DeRev in una Rivoluzione “Keep it All”?

Tutte le donazioni effettuate a una campagna “Keep it All” vengono accreditate istantaneamente all’autore della campagna e ai finanziatori viene inviata una conferma di pagamento via E-Mail. Nel momento in cui l’autore della campagna decide di prelevare i fondi per trasferirli sul proprio conto corrente bancario, anche prima che la campagna sia terminata, DeRev trattiene il 9% dell’importo come commissione per il servizio offerto e invia via E-Mail la relativa fattura, che è sempre disponibile nel pannello di gestione della campagna.

Quali diritti hanno i finanziatori di una Rivoluzione “Keep it All”?

I sostenitori hanno diritto ad essere sempre aggiornati sull’andamento della campagna e a ricevere l’eventuale ricompensa selezionata al momento della donazione.

Quali obblighi ha l’autore di una Rivoluzione “Keep it All”?

L'autore di una Rivoluzione “Keep it All” è responsabile dell'idea che propone, dell'utilizzo dei fondi raccolti esclusivamente per realizzare gli obiettivi della campagna, della realizzazione del progetto e dell'invio delle ricompense ai donatori entro la data di spedizione indicata.

È possibile annullare una donazione in una Rivoluzione “Keep it All”?

No. I fondi vengono accreditati contestualmente alla donazione che non può quindi essere annullata.

Quali metodi di pagamento sono disponibili per le Rivoluzioni “Keep it All”?

Per la formula “Keep it All” è possibile effettuare donazioni mediante carta di credito, carta prepagata, carta di debito e con bonifico bancario.

3. FUNDRAISING

Come funziona il crowdfunding “Fundraising”?

Nella Rivoluzione “Fundraising” non viene stabilito un obiettivo economico da raggiungere e non ci sono limiti di durata, pertanto la campagna continua a raccogliere le donazioni a tempo indeterminato accreditando istantaneamente ogni singolo contributo sul conto dell’autore, che si impegna a svolgere le attività presentate nella campagna – utilizzando tutti i fondi raccolti esclusivamente a tale scopo – e ad inviare le eventuali ricompense selezionate dai finanziatori.

Quando è consigliato scegliere la formula “Fundraising”?

Il modello di crowdfunding “Fundraising” non può essere utilizzato per realizzare un progetto specifico ma solo per finanziare l’attività continuativa di associazioni, ONLUS, fondazioni, enti pubblici e partiti politici.

Quali sono i costi di una Rivoluzione “Fundraising”?

La creazione, la pubblicazione e la gestione della campagna sono gratuite. Nel momento in cui le donazioni effettuate vengono prelevate dall’autore della campagna, DeRev trattiene il 4% dell’importo prelevato.

Quanto dura una Rivoluzione “Fundraising”?

La Rivoluzione “Fundraising” non ha un limite di durata e continua a raccogliere le donazioni a tempo indeterminato. In qualsiasi momento, tuttavia, l’autore può impostare una data di scadenza e dunque la campagna si conclude al raggiungimento di quella data.

Esiste l’obiettivo economico in una Rivoluzione “Fundraising”?

Nelle Rivoluzioni “Fundraising” non viene indicato alcun obiettivo economico e non esiste un budget definito per la realizzazione di una determinata attività, poiché questo tipo di campagna nasce per finanziare un’attività continuativa – come iniziative di beneficenza o attività di ricerca – e non un progetto specifico.

Come viene trattenuta e fatturata la commissione di DeRev in una Rivoluzione “Fundraising”?

Tutte le donazioni effettuate a una campagna “Fundraising” vengono accreditate istantaneamente all’autore della campagna e ai finanziatori viene inviata una conferma di pagamento via E-Mail. Nel momento in cui l’autore della campagna decide di prelevare i fondi per trasferirli sul proprio conto corrente bancario, anche prima che la campagna sia terminata, DeRev trattiene il 4% dell’importo come commissione per il servizio offerto e invia via E-Mail la relativa fattura, che è sempre disponibile nel pannello di gestione della campagna.

Quali obblighi ha l’autore di una Rivoluzione “Fundraising”?

L'autore di una Rivoluzione “Fundraising” è responsabile delle attività e delle iniziative che propone, dell'utilizzo dei fondi raccolti esclusivamente per realizzare gli obiettivi della campagna e dell'invio delle ricompense ai donatori entro la data di spedizione indicata.

Quali diritti hanno i finanziatori di una Rivoluzione “Fundraising”?

I finanziatori hanno diritto ad essere costantemente aggiornati sull’andamento della campagna e sullo stato delle attività finanziate, oltre a ricevere l’eventuale ricompensa scelta al momento della donazione.

È possibile annullare una donazione a una Rivoluzione “Fundraising”?

No. I fondi vengono accreditati contestualmente alla donazione, che non può quindi essere annullata.

Quali metodi di pagamento sono disponibili per le Rivoluzioni “Fundraising”?

Per la formula “Fundraising” è possibile effettuare donazioni mediante carta di credito, carta prepagata, carta di debito e con bonifico bancario.

Creazione campagna

Quali sono i requisiti per lanciare una campagna di crowdfunding?

L’autore di una campagna deve essere un cittadino maggiorenne, un'azienda, un ente pubblico, una fondazione, un comitato o un'associazione. L’autore della campagna deve inoltre essere registrato a DeRev e aver completato tutte le informazioni necessarie, incluso il caricamento di un documento di identità.

Dove vengono accreditate le donazioni ricevute da una campagna?

Tutte le donazioni vengono accreditate sul conto DeRev dell’autore della campagna, che in qualsiasi momento può prelevare gli importi desiderati e trasferirli sul proprio conto corrente bancario.

Per lanciare una campagna è necessario avere una partita IVA?

No. Gli autori che non hanno una partita IVA, come le fondazioni e le persone fisiche, possono inserire il proprio codice fiscale.

Quali passaggi è necessario fare per poter ricevere le donazioni?

Nel momento in cui si decide di creare una campagna è necessario caricare i documenti per abilitare il proprio profilo alle transazioni finanziarie. Consigliamo di provvedere immediatamente alla cosa, dato che la procedura di verifica degli stessi può durare 24-48 ore.

Quando è possibile caricare i documenti personali necessari per ricevere le donazioni?

Avviando la procedura di creazione di una campagna con l'apposito tasto il caricamento dei documenti è uno dei primi step richiesti. Successivamente è possibile farlo dal Pannello Impostazioni, anche se ricordiamo che la procedura di verifica può durare 24-48 ore, e dunque suggeriamo di provvedere quanto prima per evitare di ritardare il lancio della campagna.

È possibile completare la procedura di creazione di una campagna in un secondo momento?

Si. Durante la procedura di creazione, la campagna può essere salvata come bozza e completata in un secondo momento. In questo modo è possibile compilare tutti i campi richiesti anche in più sessioni, caricando e sistemando al meglio tutti i materiali prima di inviare la campagna in approvazione.

Quali materiali sono necessari per creare una Rivoluzione?

Le campagne di DeRev contengono tutte le informazioni necessarie ad illustrare il progetto e a presentare i suoi autori in modo efficace, dettagliato e trasparente. A tal fine, il format di presentazione di DeRev prevede che ogni campagna sia composta da: titolo e sottotitolo, immagine della Rivoluzione, video di presentazione, immagine di sfondo, descrizione dettagliata, obiettivo economico e modalità di raccolta, descrizione del team ed eventuali ricompense per i sostenitori. L'Academy di DeRev illustra in dettaglio e fornisce preziosi suggerimenti su come preparare ognuno di questi contenuti nella maniera più efficace.

Cos’è il titolo? A cosa serve?

Il titolo è il primo elemento identificativo di una Rivoluzione che illustra in pochi caratteri il nome, l’essenza e la sostanza del progetto da sostenere. Il titolo ha una lunghezza massima di 90 caratteri (spazi inclusi).

Cos’è il sottotitolo? Qual è la sua funzione?

Si tratta di una breve descrizione della campagna che sintetizza il progetto da finanziare e gli obiettivi che si intendono raggiungere. Titolo e sottotitolo costituiscono - insieme all'immagine della Rivoluzione - il “biglietto da visita” della campagna, formando l’immagine complessiva mostrata all’utente quando la Rivoluzione viene condiviso sui social network. Il sottotitolo ha una lunghezza massima di 250 caratteri (spazi inclusi).

Cos'è l’immagine della Rivoluzione?

L'immagine della Rivoluzione - che deve avere dimensioni minime di 1280x960 pixel - è la foto o l’illustrazione scelta dall’autore per identificare la campagna, che compare anche come icona in ogni sezione di DeRev, nei widget e quando la campagna viene condivisa sui social network.

Cos'è l'immagine di sfondo?

Si tratta di un elemento grafico rilevante per la campagna poiché contribuisce a personalizzare l'identità della Rivoluzione e, in alcuni casi, può essere utilizzata anche per inserire elementi visuali che arricchiscono la presentazione. L'immagine di sfondo - che ha dimensioni consigliate di 1920x1080 pixel - viene automaticamente posizionata in alto e al centro della campagna nelle sue dimensioni originali, e viene ridimensionata in base alla risoluzione utilizzata da ciascun utente; pertanto, può essere utilizzata per inserire ulteriori riferimenti grafici lungo i bordi della pagina che puntano verso i contenuti.

Il video di presentazione è obbligatorio?

Pur non essendo obbligatorio, il video è l'elemento più importante nella presentazione del progetto, poiché spiega in modo sintetico ed efficace i dettagli dell'iniziativa agli utenti, motivandoli a contribuire alla campagna. Nelle Rivoluzioni che non contengono un video di presentazione, gli utenti abbandonano la pagina dopo pochi secondi senza neanche leggere la lunga descrizione del progetto; al contrario, le campagne con un buon video ricevono in media il 130% di donazioni in più.

Come si carica il video di presentazione?

Il video di presentazione deve essere caricato su YouTube, per poter poi inserire il relativo link durante la procedura di creazione della campagna. Nel caso in cui non sia possibile caricare il video su YouTube, è possibile contattare il team di DeRev per richiedere assistenza.

Quali sono i requisiti e i suggerimenti per un buon video di presentazione?

Il video deve essere innanzitutto realizzato in buona risoluzione - preferibilmente in HD - con immagini non sgranate e una buona illuminazione, così da essere fruibile su qualsiasi dispositivo. Per quanto riguarda i contenuti, il video deve essere strutturato in modo da stimolare la curiosità degli utenti attraverso un racconto chiaro e affascinante, che in pochissimi minuti presenti gli autori della campagna, il progetto che si vuole realizzare, il suo valore aggiunto e il motivo per cui gli utenti dovrebbero sostenerlo. Infine, una presentazione efficace contiene un invito esplicito (call to action) in cui i protagonisti chiedono di contribuire alla campagna, elencando le ricompense disponibili, i termini temporali e l'indirizzo web della campagna.

A cosa serve la descrizione? Cosa posso inserirci?

La descrizione serve a illustrare in maniera trasparente ogni aspetto della campagna e fornisce dettagli e approfondimenti sul progetto, sui costi da sostenere e sulle ricompense per gli utenti. Il campo per la descrizione non ha nessun limite di lunghezza, permette di formattare il testo secondo le proprie esigenze e di inserire immagini, video, link e grafiche per arricchire la presentazione.

Perché devo descrivere il team?

La descrizione del team è essenziale per guadagnare la fiducia degli utenti, mostrando i volti, le esperienze e le competenze di chi vuole raccogliere fondi per realizzare il progetto. Oltre a completare in dettaglio il profilo personale di ogni membro del team, è possibile inserire una breve descrizione dell’intero gruppo che propone il progetto.

Cos'è l'obiettivo economico? È vincolante?

L'obiettivo economico è l'importo che l'autore di una Rivoluzione indica come budget da raccogliere per la realizzazione del progetto. Nelle Rivoluzioni "All or Nothing", il raggiungimento di questa cifra è essenziale per poter ricevere tutti i fondi raccolti al termine della campagna, mentre per le campagne "Keep it All" non è vincolante ma è comunque un'indicazione molto rilevante, in quanto dà l’idea di quale sia la cifra necessaria per realizzare l'intero progetto. In tutti i casi, l'obiettivo economico può essere superato senza alcun limite se vengono effettuate ulteriori donazioni prima della conclusione della campagna.

Cosa sono le ricompense? Sono obbligatorie?

L'autore di una Rivoluzione ha la possibilità di offrire una serie di ricompense agli utenti che sostengono la campagna in base all'importo di ciascuna donazione. Le ricompense rappresentano un enorme incentivo per gli utenti che visitano la Rivoluzione, sono quasi sempre oggetti e servizi legati al progetto che si vuole realizzare e vengono selezionate da oltre l’80% degli utenti che effettuano una donazione. Non è obbligatorio offrire delle ricompense ma è fortemente consigliato poiché aumentano di molto sia il numero di finanziatori sia l'importo medio di ciascuna donazione. Esse ricordano alle persone che mediante il progetto si sta producendo valore e riequilibrano la relazione tra chi riceve e chi dona.

Quali sono le ricompense più adatte?

La tipologia di ricompense varia a seconda del progetto che si vuole realizzare e dell'importo di ciascuna donazione, ma sono sempre uniche, creative e personalizzate. Le ricompense più efficaci generalmente includono la versione personalizzata o in anteprima del prodotto che si sta realizzando, edizioni con contenuti speciali o in tiratura limitata, coupon di sconto e offerte sui servizi, merchandising e gadget legati alla campagna, inviti o backstage agli eventi, ringraziamenti pubblici sul web o al telefono, bozze e materiali unici sulla storia e la realizzazione del progetto, incontri e lezioni con autori e testimonial della campagna, coinvolgimento attivo nello sviluppo del progetto.

Come vanno organizzate le ricompense?

In genere è consigliato scegliere una serie di ricompense di diverso valore in modo da associarle ai vari importi delle donazioni: le campagne di crowdfunding di maggior successo offrono almeno 8 ricompense, che sono rivolte sia ai piccoli contributi degli utenti (5, 20, 50, 100, 250 euro) sia ai contributi più importanti da aziende e associazioni (500, 1000, 2000 euro). All'interno di ogni ricompensa è importante specificare una data stimata per la consegna e la modalità di spedizione (E-Mail, posta, ritiro a mano), oltre a tener conto anche dei costi di produzione e spedizione di ciascun oggetto.

È possibile aggiungere nuove ricompense durante una campagna?

Si, è sempre possibile arricchire le ricompense proposte per invogliare gli utenti alla donazione.

È possibile modificare ricompense esistenti?

Si, ma solo quelle che non siano state già richieste da alcun donatore.

È possibile limitare la quantità di una ricompensa?

Sì. In fase di creazione, l'autore può indicare se la disponibilità di una ricompensa è infinita o limitata ad un determinato numero. Le ricompense limitate sono disponibili ai primi donatori che le richiedono fino ad esaurimento della disponibilità.

Lancio e gestione

È possibile lanciare più campagne su DeRev o la stessa campagna su più piattaforme?

Sì, ma è altamente sconsigliato lanciare le due campagne contemporaneamente. Per raggiungere il suo obiettivo con successo, infatti, una Rivoluzione richiede dedizione totale e impegno quotidiano da parte del team. Inoltre, la promozione di più progetti allo stesso tempo causa confusione e un’enorme dispersione del pubblico che spesso porta al fallimento di entrambe le campagne.

È possibile usare materiale protetto da copyright?

Tutti i materiali pubblicati in una Rivoluzione sono caricati e pubblicati a totale discrezione degli autori, che se ne assumono la responsabilità anche in termini di rispetto dei copyright e del diritto d’autore. DeRev sconsiglia di utilizzare materiali protetti da copyright e raccomanda di usare sempre contenuti originali, o dei quali l’autore della campagna abbia chiesto e ottenuto l’autorizzazione per l’utilizzo.

È possibile pubblicare una campagna in altre lingue?

Su DeRev è possibile lanciare campagne di crowdfunding sia in italiano e in inglese. In fase di creazione della Rivoluzione, l’autore sceglie la lingua in cui preferisce pubblicare i contenuti ma la campagna sarà in ogni caso visibile sia in inglese che in italiano in base alla lingua e alla provenienza dei singoli visitatori.

È possibile chiudere una Rivoluzione prima della sua conclusione?

Per concludere anticipatamente una Rivoluzione è necessario contattare e spiegare le motivazioni al team di DeRev, che decide di acconsentire o meno a suo insindacabile giudizio. Nel caso in cui la Rivoluzione abbia ricevuto delle donazioni, gli autori sono comunque obbligati a spedire le ricompense richieste e a sviluppare la parte di progetto per cui hanno ricevuto quei fondi. In alternativa, l’autore della campagna deve rimborsare a proprie spese tutte le donazioni agli utenti che hanno contribuito.

È possibile modificare una campagna dopo il lancio?

Sì, tutti gli amministratori di una Rivoluzione in corso possono sempre modificare i contenuti attraverso il pannello di gestione della campagna. Ciascuna ricompensa può essere modificata solo se nessun utente l’ha ancora richiesta, mentre è sempre possibile aggiungerne di nuove.

Una Rivoluzione rifiutata o fallita può essere riproposta?

Sì, se l’autore ha corretto gli errori che ne avevano causato il rifiuto precedente o se non ci sono operazioni in sospeso relative alla campagna fallita in precedenza (ad esempio, il rimborso delle donazioni).

Quali altri strumenti sono disponibili nella Rivoluzione?

Un blog dedicato all’interno di ogni campagna consente agli autori di pubblicare aggiornamenti e notizie sull’avanzamento del progetto per tenere alto il livello di interazione e partecipazione degli utenti. Oltre ai classici pulsanti di condivisione sui social network, DeRev mette inoltre a disposizione una serie di widget interattivi con cui è possibile incorporare la campagna in qualsiasi pagina web.

Cosa sono i widget?

Il widget è un box interattivo disponibile in diversi formati che consente di incorporare – attraverso il copia e incolla di una riga di codice – una campagna di crowdfunding in qualsiasi sito o pagina web. Trattandosi di un box dinamico e non di un’immagine, i widget sono aggiornati in tempo reale e mostrano le informazioni di base sulla campagna, l’importo raccolto, il numero di finanziatori e i giorni che mancano alla conclusione della Rivoluzione.

I widget hanno un costo? Come si attivano?

No, i widget sono totalmente gratuiti come tutti gli altri strumenti che DeRev mette a disposizione di ciascuna Rivoluzione. I widget si attivano automaticamente al lancio della campagna e possono essere selezionati cliccando sul tasto “Incorpora” sotto al video di presentazione di una campagna.

L’autore di una Rivoluzione può interagire con i sostenitori?

Sì, ed è altamente consigliato. Il successo di un progetto è legato alla sua capacità di essere coinvolgente, chiarire ogni possibile dubbio e soddisfare le esigenze collettive. È interesse degli autori mantenere sempre aggiornati i propri sostenitori, rispondendo alle loro domande e rendendosi disponibili per fornire chiarimenti e soddisfare ogni curiosità.

DeRev contribuisce alla promozione delle campagne in corso?

DeRev crede molto nel valore e nelle potenzialità di ogni Rivoluzione e investe per la sua riuscita già prima del lancio, offrendo consulenza gratuita e know-how per ottimizzare la campagna prima dell’approvazione. Il team di DeRev continua a fornire la propria consulenza e il supporto tecnico anche durante la raccolta, garantendo la massima diffusione attraverso la propria community, l’ufficio stampa e la promozione sui social media, e contattando il proprio network di stakeholder, investitori, produttori e aziende per creare sinergie e partnership con i progetti più interessanti.

Dopo la conclusione

Cosa succede se si supera l'obiettivo ricevendo più di quanto richiesto?

Quando una campagna supera l’obiettivo economico prima della conclusione, tutte le donazioni continuano ad essere raccolte senza alcun limite oltre il budget minimo. Al termine della campagna, l’autore è tenuto a spedire anche tutte le ulteriori ricompense richieste dai sostenitori ed è obbligato ad utilizzare i fondi esclusivamente per la realizzazione del progetto. Per questo motivo, è consigliato pianificare in anticipo come verranno utilizzati gli eventuali contributi aggiuntivi in modo da non doverli restituire.

Quali dati sui donatori vengono inviati all’autore della Rivoluzione?

Al termine della campagna, DeRev invia all’autore un resoconto dettagliato sulla raccolta fondi e sugli utenti che hanno contribuito con una donazione, indicando i dati personali di base (nome e cognome, data di nascita, città, E-Mail) e le informazioni per la spedizione nel caso in cui abbiano scelto di ricevere una ricompensa.

È possibile cambiare la data di consegna di una ricompensa?

La data di spedizione delle ricompense può essere modificata solo quando la campagna è in corso e nel caso in cui la ricompensa non sia stata ancora richiesta da nessun utente.

È possibile riproporre una Rivoluzione che non ha avuto successo?

Sì, nel caso in cui la nuova Rivoluzione rispetti le linee guida della piattaforma e applichi i feedback e i consigli di DeRev per evitare gli stessi errori che ne hanno causato il fallimento. Se la Rivoluzione che non ha raggiunto l’obiettivo economico ha raccolto donazioni, l’autore deve aver inviato le ricompense o aver rimborsato tutti i contributi prima di poter proporre un nuovo progetto.

Sostenere una campagna


Chi può contribuire a una campagna di crowdfunding?

Qualsiasi cittadino maggiorenne, ente pubblico e privato, azienda, fondazione e associazione che sia iscritto a DeRev.

Un utente minorenne può donare a una campagna di crowdfunding?

No. Solo le persone fisiche maggiorenni e i soggetti giuridici possono effettuare donazioni e pertanto contribuire a una campagna di crowdfunding.

L’iscrizione a DeRev è obbligatoria per effettuare una donazione?

Sì. Le leggi sull’antiriciclaggio rendono infatti obbligatorio registrare l’identità dei donatori e tracciare ogni pagamento alle campagne di crowdfunding. Gli utenti che non vogliono eseguire la normale registrazione alla piattaforma, che prevede l’invio di un link di conferma via E-Mail, possono effettuare l’accesso istantaneo con il proprio profilo Facebook o Google, che richiede un solo click per registrarsi e accedere alla piattaforma.

Quali dati personali bisogna fornire per sostenere una campagna?

Oltre alle informazioni inserite al momento della registrazione, il donatore non è obbligato a fornire altri dati personali. Solo nel caso in cui scelga di ricevere una ricompensa per il suo contributo, dovrà inserire il proprio indirizzo per la spedizione.

Quali dati sui finanziatori vengono inviati all'autore della Rivoluzione?

Al termine della campagna, DeRev invia all’autore un resoconto dettagliato sulla raccolta fondi con le informazioni sugli utenti che hanno finanziato il progetto, indicando i dati personali di base e le informazioni per la spedizione nel caso in cui abbiano scelto di ricevere una ricompensa. DeRev non è responsabile per il trattamento dei dati che vengono inviati all’autore della campagna, il quale si assume ogni responsabilità circa utilizzo ed eventuale divulgazione.

È possibile effettuare una donazione anonima?

Sì. Al momento della donazione, l’utente può scegliere se rendere visibile o meno il proprio contributo selezionando la relativa casella durante il pagamento. In questo modo, nell’elenco dei donatori sulla piattaforma verrà oscurata l’identità del donatore – che risulterà come “Finanziatore anonimo” – ma la sua identità e i suoi dati saranno comunque comunicati all’autore al termine della campagna.

Come funziona la procedura di donazione?

Dopo aver effettuato l’accesso a DeRev tramite la registrazione al sito oppure il proprio account Facebook o Google, l’utente clicca sul tasto “Contribuisci” presente nella campagna alla quale vuole effettuare una donazione. Il donatore inserisce quindi l’importo del suo contributo, sceglie se renderlo visibile agli altri utenti che visitano la campagna, seleziona una delle eventuali ricompense disponibili ed effettua il pagamento online tramite circuito sicuro. Il pagamento può avvenire tramite carta di credito, carta di debito, carta prepagata/PostePay e bonifico bancario. Le donazioni tramite bonifico bancario possono effettuarsi fino a 48 ore prima della scadenza di una campagna.

Quando viene accreditato l’importo di una donazione?

Nelle Rivoluzioni “Keep it All” e “Fundraising” le donazioni vengono accreditate immediatamente sul conto dell’autore della campagna. Nelle Rivoluzioni “All or Nothing”, invece, ogni donazione viene accreditata al beneficiario solo nel caso in cui la campagna raggiunga o superi l’obiettivo economico, mentre viene riaccreditata al donatore se la campagna non va a buon fine.

Quali metodi di pagamento sono disponibili su DeRev?

Le donazioni a una Rivoluzione su DeRev possono essere effettuate tramite carta di credito, carta di debito, carta prepagata, PostePay e bonifico bancario.

Come si fa a ricevere una conferma di avvenuto pagamento?

Al termine di ogni procedura di pagamento, il donatore riceve un’E-Mail automatica con all’interno una conferma di pagamento con tutti i dettagli sulla donazioni effettuata e sull’eventuale ricompensa selezionata.

In che altro modo è possibile contribuire oltre alla donazione?

Il successo di una campagna è legato al passaparola e alla possibilità che il progetto si diffonda in maniera virale sul web, sui media e nelle occasioni offline. Affinché questo avvenga, è importante che gli utenti contribuiscano non solo economicamente ma anche mettendo in moto un meccanismo virtuoso di condivisione e diffusione di notizie, aggiornamenti, video e immagini sul web e sui social network.

È possibile ricevere informazioni sull’autore di una campagna?

Per lanciare una Rivoluzione su DeRev gli autori devono rispettare innanzitutto il principio di trasparenza, illustrando in maniera chiara e dettagliata tutti gli aspetti del proprio progetto. Questi includono le informazioni sul team della campagna, in particolare le competenze e professionalità di ogni membro.

Quando vengono spedite le ricompense?

Quando ogni ricompensa viene creata o aggiunta all’interno della Rivoluzione, l’autore è tenuto a specificare anche una data stimata di consegna per ciascuna ricompensa. Al termine della campagna, dunque, l’autore è tenuto a rispettare l’impegno preso con i propri sostenitori e ad inviare le ricompense richieste agli indirizzi specificati durante il pagamento.

Contatta il supporto


Scrivici per informazioni, supporto tecnico, proposte e curiosità

Puoi anche contattarci attraverso Facebook e Twitter, dove il nostro team risponde in tempo reale, oppure visitare il nostro blog per informazioni e materiali su DeRev.

 

© 2017 DeRev S.r.l. - Via dei Mille, 1 - 80121 Napoli (Italia)
Codice Fiscale / Partita IVA: 07255501210
Capitale Sociale: € 18.890,00 - REA: NA - 871554