ORTOALTO AGAPI: Agricoltura, Apicoltura e Integrazione

di Associazione OrtiAlti

Ortoalto AGAPI favorisce l’inclusione sociale e lavorativa di migranti, grazie ad attività di orticoltura ed apicoltura e di cura e rigenerazione della Casa Ozanam, una ex fabbrica nella periferia torinese, con un orto di comunità sul tetto.


Incorpora

Image title

Casa Ozanam

Una ex fonderia a Borgo Vittoria, un vecchio quartiere popolare della zona nord di Torino. Casa Ozanam è oggi un condominio speciale, dove convivono e si integrano attività sociali, ricettive, produttive, culturali e ricreative: un ristorante di cooperativa, in cui lavorano giovani in difficoltà; un ostello, abitato da studenti e da migranti richiedenti protezione internazionale; laboratori e sedi di associazioni.

Image title

Image title


Ortoalto Le Fonderie Ozanam

Nel 2016, sui tetti della Casa Ozanam, abbiamo realizzato il primo orto pensile di comunità della città di Torino, Ortoalto Le Fonderie Ozanam. Un giardino pensile capace di migliorare l’ambiente e le prestazioni energetiche dell’edificio, di produrre ortaggi ed erbe “metro zero”, impiegate nel ristorante Le Fonderie Ozanam, di diventare luogo di aggregazione e animazione per le comunità e di portare anche l’attenzione su questo edificio, un bene comune bisognoso di essere recuperato e valorizzato.

Image title

Image title

L'ortoalto è il primo tassello della rigenerazione urbana e sociale della Casa Ozanam ed è un incredibile luogo di attivazione di relazioni e progetti.

A partire dalla primavera 2016, l'ortoalto ha ospitato scuole, corsi di formazione, laboratori per bambini, workshops di autocostruzione, eventi pubblici.

Image title

Image title

Insieme all'Associazione Parco del Nobile, abbiamo installato un apiario con due alveari e abbiamo prodotto il primo miele dell'ortoalto.

Image title


Ortoalto AGAPI

Image title

Ortoalto AGAPI è un progetto volto a favorire l’inclusione sociale e lavorativa di migranti richiedenti protezione internazionale, attraverso attività di orticoltura ed apicoltura urbana, di cura e rigenerazione dei beni comuni urbani.

Ortoalto AGAPI nasce dalla convinzione che l’agricoltura sociale sia un’attività efficace per favorire l’integrazione socio-culturale dei soggetti vulnerabili, specialmente i migranti richiedenti protezione internazionale.

Il lavoro e l’educazione possono essere forza di rigenerazione urbana e nel progetto Ortoalto Ozanam questo processo di rigenerazione inizia proprio dal recupero degli spazi inutilizzati della città, i tetti piani, che si trasformano in spazi verdi di qualità che producono cibo per la città.

Image title


Come fare?

Queste sono le azioni in cui si articola il progetto Ortoalto AGAPI:

  1. corsi di formazione di orticoltura ed apicoltura ad alcuni soggetti della comunità, finalizzati alla cura e manutenzione dell’ortoalto Ozanam e dell’apiario installato sul tetto;
  2. supporto all’inserimento lavorativo della comunità di richiedenti asilo, attraverso workshop per lo sviluppo di competenze nella ricerca attiva del lavoro e nella preparazione ai colloqui di lavoro;
  3. attivazione di borse lavoro, per coloro che svolgeranno le attività di cura nell’ortoalto e per gli altri che troveranno altre occupazioni;
  4. costruzione di un patto di  gestione condivisa dell’ortoalto e produzione di strumenti cartacei e digitali di divulgazione;
  5. organizzazione di attività pubbliche e ricreative sull’ortoalto, attraverso il coordinamento e la costruzione di un calendario di eventi che includeranno i richiedenti protezione internazionale e gli abitanti del quartiere, come soggetti attivi nello sviluppo delle iniziative;
  6. comunicazione del progetto, attraverso il sito web e i canali social, e monitoraggio dei risultati.

 Il costo complessivo del progetto è di 8000 euro.

Il progetto inizierà a Febbraio 2017 e terminerà a Dicembre 2017.


Chi siamo?

OrtiAlti, soggetto promotore, è un’associazione e un progetto di innovazione sociale, che promuove la realizzazione di orti pensili di comunità, attraverso processi collaborativi in cui le comunità che abitano o utilizzano gli edifici sono coinvolte nella progettazione, gestione ed animazione di questi spazi.

Image title

Noi di OrtiAlti, insieme ad Associazione Gaps, Cooperativa Meeting Service e Associazione Parco del Nobile, lavoriamo per promuovere un modello di città collaborativa; attraverso pratiche di innovazione sociale che sperimentano nuove alleanze tra profit, no profit, istituzioni pubbliche e cittadini.

Ortoalto AGAPI è possibile grazie all'interazione di tutti questi soggetti, un gruppo multidisciplinare di architetti, urbanisti, agronomi, cooperatori sociali, avvocati.

Image title


Come potete aiutarci?

Ci sono vari modi per aiutare il progetto Ortoalto AGAPI a realizzarsi in tutti i suoi aspetti! Potete supportare le azioni che abbiamo programmato, con un contributo economico, diventando così co-generatori del cambiamento e dell'integrazione, insieme al nostro team!

Inoltre, potete farvi ambasciatori del cambiamento, comunicando tramite i vostri canali e con i vostri amici il progetto Ortoalto AGAPI.


Realizzazione del progetto

Obiettivo del progetto Ortoalto AGAPI è dunque quello di accompagnare la comunità di richiedenti asilo ospitati nella Casa Ozanam in un percorso di inclusione sociale attraverso le seguenti azioni:

  1. Accompagnamento e supporto all’inserimento lavorativo dei richiedenti protezione internazionale ospitati in Casa Ozanam. L’obiettivo è valorizzare attraverso colloqui individuali la storia personale di ciascun ospite, per evidenziarne le competenze, le attitudini e la motivazione. Attraverso workshop interattivi sarà possibile costruire gruppi di lavoro e attivare percorsi di orientamento occupazionale, facendo leva anche sulla rete dei partner del progetto. I ragazzi verranno inoltre accompagnati nel processo per l’attivazione di borse lavoro. Tutto il processo sarà oggetto di costante monitoraggio e valutazione dei risultati. Questa azione sarà svolta dall’Associazione GAPS. Il costo di questa azione è di 1500 euro.
  2. Corso di formazione di agricoltura e apicoltura. I ragazzi idonei a lavorare sull’ortoalto e nell’allevamento di api seguiranno un corso di formazione per la cura e il mantenimento dell’ortoalto e delle arnie. Grazie a questo corso, i ragazzi diventeranno i “custodi dell’ortoalto”, con il compito di tenere aperto lo spazio per le visite e le attività svolte da altri cittadini del territorio. Il corso di formazione sarà organizzato dall’Associazione Parco del Nobile. Il costo di questa azione è di 1600 euro.
  3. Costruzione di un Patto di gestione condivisa dell’ortoalto e produzione di strumenti cartacei e digitali di divulgazione. Al fine di coadiuvare il lavoro dei soggetti inseriti come lavoratori sull’ortoalto, i partner di progetto (OrtiAlti, Cooperativa Meeting Service, Associazione Parco del Nobile e GAPS) accompagneranno le comunità di utilizzatori dell’ortoalto nella scrittura di un manuale di gestione condivisa dell’ortoalto, che tutti gli utenti dell’ortoalto dovranno rispettare e che i lavoratori dovranno far rispettare. Questa azione sarà coordinata da OrtiAlti. Il costo previsto, che include anche produzione ed ideazione degli strumenti di comunicazione, è di 2400 euro.
  4. Coordinamento e costruzione di un calendario di attività pubbliche e ricreative sull’ortoalto, con il coinvolgimento dei richiedenti protezione internazionale presenti in Casa Ozanam. Queste attività organizzate in modo collaborativo da tutti i partners e coordinate da OrtiAlti, avranno l’obiettivo di creare a favorire luoghi di integrazione e migliorare la qualità della vita della comunità locale inclusa nel progetto. Questa azione include il lavoro di comunicazione e sul sito web di Ortoalto Ozanam e sui canali social, per un costo complessivo di 2500 euro.

 


€220

raccolti su un obiettivo di €8.000

6

finanziatori

22

giorni al termine

2% finanziato

Keep it all  

Contribuisci
Team

OrtiAlti è un’associazione femminile di architetti, urbaniste e paesaggiste che progetta, realizza e gestisce orti di comunità sui tetti degli edifici. Nel 2015 vince il concorso WE-Women for Expo e nel 2016 realizza Ortoalto Ozanam.


Ricompense

© 2015 DeRev S.r.l. - Via dei Mille, 1 - 80121 Napoli (Italia)
Codice Fiscale / Partita IVA: 07255501210
Capitale Sociale: € 18.890,00 - REA: NA - 871554