SOS Videoteca

di Valentino Terranova

Non lasciamo che il cinema diventi monopolio di piattaforme online e pay per view. Salviamo l'ultima videoteca del III° Municipio di Roma, la CARPE DIEM Home Video, da quasi 20 anni presente nel territorio. Sosteneteci con una piccola offerta...


Incorpora

La videoteca Carpe Diem Home Video a novembre 2019 compierebbe 20 anni di attività. Il nostro più grande desiderio è poter festeggiare questo evento essendo ancora attivi sul territorio.

Vorremmo che la popolazione del III° Municipio ci sostenga perché, oltre a essere l'ultima videoteca ancora aperta, collaboriamo con cineforum e scuole del quartiere. L'obiettivo è quello di poter sponsorizzare rassegne cinematografiche, proiezioni didattiche nelle scuole o in luoghi di incontri a sfondo sociale.

Mi permetto di rubare qualche minuto della vostra attenzione per evidenziare la crisi che da qualche anno attanaglia il nostro settore. Ormai la situazione del videonoleggio italiano è critica per via delle scellerate politiche dei governi che, in questi ultimi anni, non hanno minimamente tutelato il settore. Un tempo le videoteche, dopo le sale cinematografiche, erano il secondo luogo dove poter cercare un film di recente produzione. La finestra di tempo tra l’uscita al cinema e il passaggio televisivo (in chiaro o in pay per view) era così ampia che prima era prevista l’uscita a noleggio, poi la vendita (negozi o edicole) e per ultima la TV. Purtroppo, avendo consentito ai grandi colossi televisivi (Sky, Netflix, Chili ecc) di potere accorciare questi tempi, oggi siamo arrivati al punto in cui dopo il cinema alcune pellicole arrivano addirittura con qualche giorno d’anticipo sulle suddette emittenti rispetto alla versione per il noleggio. Ovviamente, a queste condizioni, gli spettatori più avvezzi alla comodità hanno preferito queste realtà commerciali alla qualità del videonoleggio. Lo stesso Ministro della Cultura, Bonisoli, ha recentemente avallato la norma anti-Netflix per il cinema italiano, costringendo ogni pellicola di produzione nostrana a passare obbligatoriamente dalle sale cinematografiche prima dell’arrivo on line. In tutto questo discorso, le videoteche non sono state minimamente prese in considerazione.

Anche la mia attività è stata travolta da questa depressione, tanto che il rischio chiusura non è più una chimera, ma un pericolo tangibile. La realtà è che siamo prossimi al fallimento. Ora, avendo non solo un interesse economico ma principalmente passionale verso questo argomento (ho studiato Cinema al DAMS di Bologna), non riesco ad accettare la fine del settore che, più di ogni altro negli ultimi trent’anni, ha diffuso la cultura cinematografica nel nostro paese. Non posso pensare che gli oltre 12mila titoli che compongono il nostro catalogo (quando ho rilevato l’attività nel 2006 ne contavamo circa 4mila) vadano persi in questo modo. Ho investito tempo e denaro per ampliare la selezione dei titoli a noleggio perché ho sempre dato la priorità al lato culturale (ogni film è lo specchio del paese dove viene prodotto, quindi una finestra sul mondo) che a quello finanziario.

 

Abbiamo bisogno di circa 20mila euro per salvare la videoteca e creare un Circolo Culturale polivalente che abbracci cinema letteratura, arte, musica e teatro.

Lo step più urgente è quello per la salvaguardia dell'attività di videonoleggio. I primi fondi, se la popolazione ci sosterrà, sarranno utilizzati per evitare la chiusura entro Maggio 2019. Dopodiché avverrà lo spostamento in un locale sito in una via di passaggio più comoda per la clientela e che ci renda più visibili a tutti coloro che non conoscono la nostra realtà. A quel punto, fondi permettendo, vorremmo realizzare quel polo culturale per i cittadini del III° Municipio che possa rappresentare un luogo di aggregazione sociale e culturale.

Oltre alla nostra più completa gratitudine, ciascun donatore riceverà un noleggio gratuito per ogni donazione effettuata. Speriamo, in caso di clamoroso successo, di poter regalare anche gadget (magliette, poster e altro) a ogni sostenitore della nostra campagna.

Sarebbe un vero peccato dover rinunciare a tutto il catalogo cinematografico e televisivo (oltre 160 serie TV) che la videoteca offre ai cittadini.

Siamo consapevoli che la sfida è ardua. La nostra non è una guerra contro le multinazionali del web e delle pay per view, ma un appello sincero alla popolazione nell'aiutarci a mantenere aperta una realtà consolidata nel quartiere da due decenni. Per molti siamo ancora un punto di riferimento. Non c'è soddisfazione più grande che vedere lo stupore negli occhi dei bambini quando entrano in videoteca (magari per la prima volta). Così com'è grande la gioia che provo quando clienti che non si conoscono si fermano in negozio scambiandosi impressioni personali e creando una sorta di dibattito, di forum in tempo reale, su un film visto la sera prima.

Il nostro staff è competente perché appassionato di cinema. Per noi è sempre un piacere poter aiutare qualsiasi cliente nella scelta del film giusto da noleggiare. Con i nostri DVD abbiamo visto crescere due generazioni di bambini che, oggi ragazzi, ancora ci ringraziano per aver reso la loro infanzia più allegra e colorata con i film che gli abbiamo consigliato. Insomma, il nostro obiettivo è rimasto lo stesso che ha caratterizzato il videonoleggio negli ultimi 30 anni... la diffusione capillare, a livello locale, della cultura cinematografica.

 

Aiutateci economicamente con una piccola offerta, sosteneteci condividendo la nostra campagna sui social media e diffondete la voce sulla nostra realtà di quartiere, ve ne saremo immensamente grati.


Realizzazione del progetto

Prima di tutto, con una parte dei fondi raccolti, cercheremo di saldare alcuni debiti pregressi che abbiamo accumulato negli ultimi due anni di attività (affitto e condominio i più urgenti).

Una seconda parte del budget verrà stanziata per il trasloco nel nuovo locale (stiamo partecipando ad un bando pubblico del'ATER Roma) e per la sua sistemazione.

Una terza parte (speriamo quella più corposa) sarà destinata alla realizzazione del progetto vero e prorio, il Circolo Culturale Polivalente con divanetti, caffetteria, sala proiezioni per rassegne cinematografiche, presentazioni di libri e serate letterarie, possibilità di allestire mostre d'arte (pittura, fotografia) e buona musica ad ogni ora del giorno.

Vorremmo davvero far crescere il quartiere creando un luogo dove si possa respirare arte e cultura 365 giorni l'anno.


€2.876

raccolti su un obiettivo di €20.000

102

finanziatori

14% finanziato

Keep it all  

Campagna conclusa

Team

lo staff della Videoteca Carpe Diem è composto da ragazze e ragazzi con alti valori morali e una grande passione cinematografica. Patrizio, Carolina, Lucrezia, Valentino, Tommaso, Marta si impegneranno a fondo per raggiungere l'obiettivo prefissato


Patrizio Spina
Collaboratore
Lucrezia Bertini
Collaboratore
Marta Medici
Collaboratore
Carolina Leeloo
Collaboratore
Ricompense

di almeno €1 o più


Souvenir di ringraziamento

Se, grazie al vostro sostegno, riusciremo a salvare la Carpe Diem dalla chiusura, vi aspetteremo in negozio con gadget e souvenir di ringraziamento (portachiavi, adesivi, poster, calendari)


Tempi di consegna:

Spedizione:
Ritiro a mano

© 2017 DeRev S.r.l. - Via dei Mille, 1 - 80121 Napoli (Italia)
Codice Fiscale / Partita IVA: 07255501210
Capitale Sociale: € 18.890,00 - REA: NA - 871554