Spirulina_for_Africa

di Centro Studi Desarrollo Etico Internaciònal

Il progetto vuole realizzare un impianto che, oltre alla produzione di spirulina cedibile sul mercato, consenta la formazione tecnica e professionale degli ospiti del Centro di accoglienza della Coop. Sociale Malgrado Tutto di Lamezia Terme


Incorpora

La tua Rivoluzione

Centro Studi DEI si propone di realizzare un intervento che, opera sulla produzione della Spirulina, dall’alto contenuto etico (certificato con Risoluzione dell’ONU) in quanto unico integratore alimentare riconosciuto per il contrasto alla malnutrizione infantile nei Paesi in via di Sviluppo.

Obiettivo operativo del progetto è la realizzazione di un impianto che, oltre alla produzione di spirulina cedibile sul mercato, consenta la formazione tecnica e professionale di soggetti provenienti da Paesi Terzi, con regolare permesso di soggiorno di tipo umanitario, del Centro di accoglienza Straordinaria della Cooperativa Sociale Malgrado Tutto a rl di Lamezia Terme (CZ) allo scopo di realizzare, con le stesse risorse umane formate, gli stessi tipi di impianti nei loro Paesi di origine dell'Africa prevedendone il loro ritorno; operando così nella cultura della proattività dei soggetti coinvolti e dell’impresa etica.

La sostenibilità economica del progetto nonché le prospettive di sviluppo e continuità a partire dall'idea progettuale, sono garantite dalla produzione della Spirulina che verrà collocata su un mercato internazionale grazie alla piattaforma internazionale di vendita di Oil Fox International; ciò produce entrate significative non solo per la sostenibilità del progetto, infatti l’attività sarà capace di innescare un processo crescente di risorse finanziarie che, a loro volta, in spirito etico, produrranno il sostegno ad altri progetti di valenza sociale ed ambientale. Ciò è evidenziato nel progetto anche con apposita dimostrazione nel Documento Budget in cui si evidenzia la distribuzione dei benefici in altre attività a forte impatto etico e sociale (Sostegno a progetti ONU/FAO, Sostegno Coop Malgrado Tutto su Progetti di accoglienza/inclusione in Italia o progetti sul territorio, Apporto a progetti di Ricerca tecnologica di Centro Studi DEI, studio progetto impianto in Africa, Investimento impianto in Africa).

Image title



Cosa chiedi e cosa offri

 Con apposito Piano di Comunicazione, il progetto prevede di raccogliere la quota di sostegno pari a 40.000 Euro rispetto all’investimento complessivo di 400.000 Euro; infatti l'impianto di produzione è già stato in parte realizzato attraverso il contributo degli attori del progetto.

Il ciclo produttivo innovativo è realizzato attraverso un impianto tecnologico integrato che consente di decuplicare, a parità di superficie agricola impegnata, la produzione di Spirulina. Allo stato attuale, in Europa, la produzione tradizionale mensile di spirulina per ogni 1000 mq di serre è di circa 300 Kg/mese; il nuovo processo produttivo, invece, porta la produzione a 3.000 Kg/mese per ogni 1000 mq e abbatte costi di produzione relativi all’energia necessaria (prodotta autonomamente dall’impianto e da fonti rinnovabili), i costi di alimentazione delle alghe (prodotta dallo stesso impianto) e dall’immissione di CO2 nelle serre, sempre prodotta autonomamente. Il processo innovativo che si intende realizzare, interviene sui 4 aspetti sopracitati introducendo, nella produzione tradizionale, il processo tecnologico della digestione anaerobica di stallatico, unito alla cogenerazione efficiente di energia elettrica e calore dal biogas metano prodotto dalla biodigestione anaerobica.

L'impianto è già in parte realizzato e deve essere completato con il sistema di raccolta automatizzato. Pertanto il sostegno richiesto con questa Rivoluzione tenderà a coprire questi costi. Inoltre i fondi raccolti saranno utilizzati per l'avvio della prima fase di incapsulamento dell'integratore alimentare "Spirulina Fox" ed il suo collocamento sul mercato.

Image title


Si prevede di attuare questi due punti mancanti per la dafinitva messa in esercizio dell'impianto entro 90 giorni dal raggiungimento di almeno 30.000 Euro sui 40.000 richiesti.

In cambio delle sottoscrizioni a tutti i donatori saranno offerte delle ricompense, descritte nella apposita sezione, nonchè la possibilità di far parte attiva del progetto stesso con il pieno coinvolgimento.



Rischi e sfide

La domanda di contrasto al problema della denutrizione infantile nel continente africano non ha bisogno di dati statistici per essere dimostrata; è sufficiente dare uno sguardo sommario alla mappa della denutrizione mondiale edita dalla FAO nel 2015, per comprendere dove sia localizzata la più grande crisi alimentare del mondo: in Africa.

Le ragioni di una produzione diretta di Spirulina in questi Paesi trovano fondamento nell’impatto sociale ed ambientale positivo che è possibile ritrovare nei seguenti aspetti:

  • offerta diretta alla altissima domanda di proteine alimentari per grave situazione di deficit nutrizionale della popolazione africana;
  • area estremamente vocata alla crescita della spirulina (a cavallo dell’equatore tra i due tropici);
  • abbattimento di consumo di risorse naturali (terreno fertile ed acqua) per la produzione unitaria di proteine;
  • produzione a “chilometro zero” con abbattimento dei costi di trasporto e di dogana;
  • facilità di somministrazione per quantità di proteine (la spirulina-fox® viene prodotta in capsule o compresse da 500 mg ciascuna, il valore nutrizionale e proteico di una sola capsula corrisponde a quello di un pollo) e quindi abbattimento di costi logistici necessari alla distribuzione ed alla somministrazione;
  • possibilità di introdurre elementi di sviluppo tecnologico (bio-digestione anaerobica) per la produzione di energia da fonti rinnovabili (biomasse);
  • possibilità di produrre, a valle del processo, fertilizzanti ad altissimo potere nutrizionale dei suoli agricoli (biodigestato oilfox).


A questo si aggiunga, la forte propensione etica del Gruppo Oil Fox che si sintetizza nelle parole del suo Presidente Jorge Alberto Kaloustian: “Para África lo que necesiten. Es un continente que aprecio mucho y creo que los otros cuatro continentes nunca los hemos reconocido y siempre los hemos explotado así que lo que necesiten ahí estaremos todos los Oil Fox; nos gustaria en Africa porquè: toda la humanidad proviene de ella, hay muchas necesidades nutricionales y podemos generar trabajo y desarrollo” (Per l’Africa siamo a disposizione. E’ un continente che apprezzo molto e credo che gli altri quattro continenti non lo abbiano mai considerato e sempre lo abbiano solo sfruttato cosicché per tutto ciò che sarà necessario sarà presente tutto il gruppo Oil Fox; ci piacerebbe in Africa perché: l’umanità proviene dall’Africa, c’è un grande fabbisogno nutrizionale e possiamo generare lavoro e sviluppo)".

Il prodotto spirulina-fox è costituito dalla spirilina platensis maxina, che si distingue dalla più comune splirulina platensis per il maggiore contenuto di proteine, omega3 ed omega6, 19 fibre delle 21 di cui necessita il corpo umano; è un prodotto biologico e sono in corso le certificazioni internazionali Kosher ed Halal.

Il ciclo di produzione è assolutamente ecologico ed ecocompatibile (emissioni nulle in acqua, suolo ed atmosfera, energia elettrica e termica autoprodotte da fonti rinnovabili, nessuna addizione di prodotti fertilizzanti chimici) e pertanto certificabile, anche localmente, ISO 14001.

Sotto questo aspetto della compatibilità ambientale, si vuole evidenziare che la spirulina-fox si caratterizza anche per il minor consumo di terra e minor consumo di acqua per produrre la stessa quantità di proteine:

  • Rispetto ai semi di Soia 1/27 di terra e 1/4 di acqua;
  • Rispetto al mais 1/37 di terra e 1/6 di acqua;
  • Rispetto al grano e per alimento di Bovini in feedlot 1/317 di terra e 1/50 di acqua.

Il Gruppo si muove nello spirito della Responsabilità Sociale dell’Impresa, con codici etici nel ciclo produzione (assoluta tutela dei diritti dei lavoratori, salari congrui, tecnologie ecocompatibili), contribuendo allo sviluppo sociale ed economico dei contesti in cui opera e sostenendo, altresì, programmi di ricerca scientifica per il contrasto a patologie umane ed alla malnutrizione infantile. Tra queste ultime attività, possiamo evidenziare:

  • la collaborazione con l’Università di Buenos Aires in Argentina;
  • la collaborazione con l’Università Sur Colombiana di Neiva de Huila in Colombia;
  • la partecipazione a progetti di ricerca del Polo di Innovazione Tecnologica “Biotecnomed” in Calabria/Italia.

Delle attività di sostegno sul campo, si può evidenziare la campagna sperimentale sulla malnutrizione infantile nel Departamento del Atlantico in Colombia dove “Si è ottenuto così comprovare, scientificamente, che questi bambini hanno ottenuto miglioramenti significativi. La loro evoluzione clinica e nutrizionale è superiore a quella che presentavano inizialmente, per questo andremo ad implementare lo stesso programma in tutti i municipi” (Governatore Eduardo Verano de La Rosa). Qui la sperimentazione, dopo aver prodotto risultati altamente significativi, è stata estesa a tutti i 22 Municipi di questa Regione.

Il mercato della spirulina è in forte evoluzione, infatti da semplice integratore alimentare, per alcuni tipo di dieta o per chi pratica sport sta sempre di più entrando nei trattamenti di medicina omeopatica. Infatti sempre di più è consigliata per le donne in gravidanza, ma anche nel periodo di allattamento, per i bambini (sotto i 14 anni) convalescenti o per chi soffre di disturbi alimentari, così anche per gli anziani (sopra i 60 anni). Su questa scia di elemento importante per la dieta quotidiana di soggetti da tutelare, ossia gli under 14 e gli over 60, alcuni paesi la hanno introdotta in forma obbligatoria nell’alimentazione. In particolare la Cina ha attuato da alcuni anni questa politica alimentare. In Cina l'1% della popolazione consuma spirulina 2g al giorno: 1.400 abitanti M x 1% x 2g = 28 MT / giorno = 840 MT / mese (fonte: Ambasciata Argentina a Pechino). La vendita di spirulina in Cina è pari a 3.000 MT / anno, e circa 2/3 è di importazione (fonte: http://www.cnki.net/ e diretta Oil Fox s.a.). La società americana NTBY arrivata in Cina nel 2007 e oggi fattura 2.000 milioni di dollari negli integratori alimentari (fonte: http://www.dfdaily.com/ e diretta Oil Fox s.a.). La società americana GNC nel 2013 fatturato per la vendita online in Cina circa 20 milioni di dollari negli integratori alimentari (fonte: http://www.eeo.com.cn e diretta Oil Fox s.a.).


Realizzazione del progetto

Il processo innovativo che si intende realizzare, interviene sui 4 aspetti sopracitati introducendo, nella produzione tradizionale, il processo tecnologico della digestione anaerobica di sterco animale, unito alla cogenerazione efficiente di energia elettrica e calore dal biogas metano prodotto dalla biodigestione anaerobica.

Image title


In definitiva, il nuovo processo di produzione, opportunamente cablato sulla produzione delle alghe, consente di partire da materiali di scarto che hanno o costo nullo o addirittura un prezzo di conferimento, e consente:

  • di annullare i costi di alimentazione delle alghe (compost e CO2);
  • di annullare i costi energetici di produzione (energia elettrica a costo nullo e da fonte rinnovabile);
  • di aumentare, senza costo aggiuntivo, la capacità produttiva per unità di volume d’acqua di coltivazione nell’unità di tempo.


Il costo di Investimento, di 400.000 Euro, dopo il primo anno dedicato all’investimento, produce un ricavo lordo medio annuo, a regime, di 971.000 Euro e, al netto dei Costi di Gestione medi annui valutati pari 208.000 Euro, un Risultato Operativo (RO = Ricavi – Costi di Gestione) medio annuo di 762.000 Euro.

La ridistribuzione etica dei benefici, si somma al sistema delle ricompense, sostenendo attività e progetti di altri due soggetti che operano nello spirito etico del bene comune:

  • ONU/FAO, che sostiene la produzione di spirulina come unico integratore alimentare per combattere le emergenze alimentari nei Paesi in Via di Sviluppo e quindi occuparsi di individuare i punti di crisi su cui distribuire la Spirulina prodotta per un valore stimato di 100.000 Euro;
  • Cooperativa “Malgrado Tutto” a rl di Lamezia Terme, impegnata in progetti di accoglienza/inclusione di immigrati per lo stesso valore stimato di 100.000 Euro;
  • Centro Studi DEI per progetti di studio e di ricerca con priorità del finanziamento dell’impianto di Spirulina da realizzarsi in Paesi in Via di Sviluppo nel continente africano.



Partner

€35

raccolti su un obiettivo di €40.000

2

finanziatori

68

giorni al termine

0% finanziato

Keep it all  

Contribuisci
Team

I Rivoluzionari che seguono il progetto sono tutti volontari che collaborano con il Centro Studi DEI e che condividono i valori dell'attivismo sociale.


Ricompense

© 2017 DeRev S.r.l. - Via dei Mille, 1 - 80121 Napoli (Italia)
Codice Fiscale / Partita IVA: 07255501210
Capitale Sociale: € 18.890,00 - REA: NA - 871554