Via! SI FA Armonia!

di Associazione Ohel ONLUS

L’ Amministrazione di Gioia del Colle in collaborazione e con il supporto tecnico di associazioni culturali e di volontariato intende avviare un laboratorio che renda la musica strumento privilegiato di espressione artistica e di integrazione.


Incorpora


Wind for Fund



 



Premesse



Ancor prima che essere una disciplina, la musica è l’arte dell’immaginario per eccellenza nella quale non esistono i limiti imposti dalle parole o dalle frontiere.



Il progetto “Via! Si Fa Armonia!” nasce dall’idea che la musica possa favorire comunicazione e dialogo valorizzando identità e differenze e facilitando lo scambio di culture. Attraverso la musica si genera un cambiamento che parte dalla migliore conoscenza di se stessi e degli altri e arriva a creare una cultura di mutualità e creatività condivisa.



L’Amministrazione Comunale di Gioia del Colle, in collaborazione con le associazioni di volontariato Ohel e Accoglienza Responsabile e il supporto tecnico dell’associazione Musicaingioco intende dare avvio ad un laboratorio che renda la musica strumento privilegiato di espressione artistica e di integrazione, offrendo ai partecipanti due grandi opportunità:




  • educativa, perché è un impegno che esige un allenamento all’attenzione, al controllo del movimento, al rispetto del gesto del conduttore e all’armonia del lavoro di gruppo;


  • esistenziale, per una migliore qualità di vita, perché legata alla possibilità di potenziare l’espressività dei partecipanti insegnando loro un linguaggio che si declina con il gesto armonioso e che arricchisce la possibilità di esprimersi e di farsi capire.



 



Idealmente il progetto si articola in due fasi.



Si Fa” è la prima fase e si pone l’obiettivo di diffondere una cultura musicale di base fondata sulla pratica strumentale o canora piuttosto che la sola conoscenza teorica. In questa fase la proposta ripensa i concetti teorici e pratici della musica e sposta la centralità dell'attenzione al modo con cui ogni “studente” percepisce ed elabora le informazioni. La lezione ha nell’interazione e nella continua novità quella seduzione estetica che è alleato prezioso per mantenere sempre vivo l’interesse e diversificare le attività spaziando tra la lettura strumentale, esercizi tecnici trasformati in giochi di abilità, improvvisazione procedurale non idiomatica, body percussion. L’acquisizione della musica è il risultato della pratica di un linguaggio naturale e spontaneo, più che un prodotto artificioso di regole o pratica costruita con dedizione e fatica.



La seconda fase “Armonia” prende spunto dalla considerazione che la musica ha la particolarità di essere un linguaggio non verbale che abbatte le barriere legate a limitazioni nella competenza linguistica e mette i partecipanti in relazione tra loro facilitando le capacità di comunicazione, espressione, rispetto delle regole di convivenza, senso di appartenenza e collaborazione. In questa fase il laboratorio musicale, nella duplice forma di coro o di orchestra strumentale, offre la possibilità di interagire con gli altri e di fare esperienza di “armonia”, ovvero di sviluppare la capacità di integrarsi con gli altri e, in senso più generale, di “star bene insieme” valorizzando le capacità e l’impegno di ciascuno.



Il “Via” ce lo danno tutti coloro che, attraverso il crowdfunding, vorranno sostenere questo progetto.



 



Beneficiari dell’iniziativa



La musica non costituisce un ostacolo anche nel caso di partecipanti con specifici disturbi di apprendimento o di tipo emotivo ed attentivo, diversamente abili, stranieri. L'attività pratica favorisce l’integrazione tra pari, offrendo agli studenti con particolari fragilità l’occasione di lavorare insieme agli altri. Quando si fa musica insieme, si creano nuovi canali di comunicazione che portano a cambiamenti nel rapporto con l’altro.



Il progetto intende coinvolgere nel laboratorio due specifiche tipologie di destinatari:




  1. Bambini/adolescenti: saranno privilegiate le situazioni di disagio. In collaborazione con le scuole e con l’associazione Ohel, gli Uffici comunali dei Servizi Sociali e della Cultura individueranno bambini e ragazzi per i quali l’accesso al laboratorio musicale rappresenti un’occasione di riscatto dal disagio, dalla povertà materiale e culturale e dalle situazioni di degrado ed isolamento.


  2. Migranti: negli ultimi anni Gioia del Colle ha visto aumentare il numero di stranieri per effetto dell’imponente fenomeno di migrazione dalle nazioni africane ed asiatiche. Per molti migranti si pone l’opportunità di avviare specifici percorsi volti a promuovere l’integrazione e l’interculturalità. Nell’ambito della collaborazione tra Amministrazione Comunale e l’associazione Accoglienza Responsabile si coinvolgeranno alcuni ragazzi ospitati nelle strutture di prima accoglienza presenti sul territorio cittadino per avviare un percorso di formazione musicale.



Il numero complessivo di destinatari sarà di 80 persone ripartite tra minori e migranti e tra coro ed orchestra.



 



Obiettivi ed impatto sociale



“Via! Si Fa Armonia!” si pone l’obiettivo principale di avviare sul territorio un laboratorio di pratica musicale che possa diventare luogo di aggregazione e di integrazione oltre che di promozione di forme culturali e competenze artistiche. La dimensione locale è uno spazio di confronto e di collaborazione nell’ambito del quale promuovere nuove reti di relazione basate su solidarietà, socializzazione e partecipazione dal basso.



Questo obiettivo generale sarà perseguito attraverso i seguenti obiettivi specifici.



Sviluppo delle competenze musicali:




  1. Potenziamento delle capacità di concentrazione, di coordinazione e di organizzazione;


  2. Sensibilizzazione all'ascolto a prescindere dal genere musicale e dalla provenienza


  3. Apprendimento dei fondamenti e delle tecniche esecutivo- strumentali e vocali;



Promozione di forme di collaborazione tra associazioni, enti pubblici e territorio




  1. Creare interessi reali e duraturi per far nascere occasioni di aggregazione spontanea;


  2. Contribuire a creare un centro promotore di attività artistico- culturali ben strutturate e di aggregazione sociale, in concreto collegamento con la realtà in cui è inserito, fruibile dai cittadini;


  3. Fare sistema: promuovere l’integrazione dei soggetti locali che operano nel campo della cultura e della multiculturalità.



Sensibilizzazione ai temi dell’accoglienza e dell’inclusione sociale:




  1. Abituare alla socialità, alla possibilità di mettere a disposizione degli altri le proprie capacità artistiche e creative;


  2. Promuovere la crescita qualitativa delle progettualità locali attraverso la partecipazione a un progetto rivolto alla Città.



 



Sotto il profilo sociale il progetto favorirà l’accesso alla cultura e alla cooperazione per le fasce più deboli ed emarginate che, diversamente, vedrebbero preclusa questa possibilità.



La percezione del “diverso” qualunque sia la caratteristica di questa diversità (fisica, sociale, colore della pelle, lingua e cultura) è ancora oggi distorta da atteggiamenti di chiusura e di pregiudizio dovuti a una cattiva informazione e scarsa educazione alla conoscenza/accettazione dell’altro. A livello sociale e in una comunità in cui la convivenza con realtà etniche, culturali e diverse abilità è la quotidianità, diventa fondamentale far percepire la ricchezza di questa convivenza, farla “leggere” e riconoscere come una possibilità di progresso culturale e sociale, quale essa effettivamente è, o dovrebbe essere.



La peculiarità di questo progetto è “lo stare tutti insieme”. Il gruppo eterogeneo diventa un potente collante dove agire le proprie specificità attraverso un linguaggio universale quale è la musica. Questa esperienza abbatte le differenze culturali, etniche e sociali e ciò è sicuramente un potente messaggio di unicità.



 



Descrizione delle Associazioni/Altre PA/Onlus coinvolti



Il progetto prevede una struttura organizzativa articolata come segue.



L’Amministrazione comunale assume il ruolo di soggetto coordinatore ed organizzativo, di supporto amministrativo e di ricerca finanziamenti necessari al funzionamento del progetto anche per le successive annualità. Interviene con le proprie risorse umane e logistiche per la piena realizzazione dell’iniziativa e attiva tutti i possibili canali di comunicazione per la diffusione dei risultati intermedi e finali del progetto.



L’associazione OHEL nasce con l’intento di creare relazioni d’aiuto e si nutre essa stessa della bellezza dello stare insieme, fra volontari e ragazzi. È un’associazione di volontariato, Onlus dal 2014, che fa esperienza di accoglienza di minori che vivono situazioni di disagio familiare. L’associazione opera in sinergia con i Servizi Sociali ed è costituita da un gruppo di famiglie volontarie, che dedicano tempo ed energie per fornire ai ragazzi un posto, non necessariamente fisico, dove scoprire un sorriso e un clima familiare.



Accoglienza Responsabile è un’associazione di volontariato nata nel settembre 2015 con l’obiettivo di affrontare il problema immigrazione in maniera diversa dal solito considerando il migrante come opportunità di arricchimento umano e culturale e favorendo la contaminazione culturale attraverso iniziative che vedano immigrati e cittadini a stretto contatto. Contrasta la mentalità della chiusura e della paura del “diverso” grazie alla semplice prossimità. Educa le nuove generazioni ad una cultura dell’accettazione e dell’inclusione attraverso attività svolte nelle scuole.



MusicaInGioco è un'associazione federata con il sistema nazionale di orchestre giovanili ispirate a "El Sistema" fondato in Venezuela da A.J. Abreu. Offre lezioni e strumenti musicali a bambini e ragazzi prevalentemente in area disagio socio-economico/personale o con disturbi dell'apprendimento e/o diversa abilità. Ha realizzato nel contesto regionale e nazionale molteplici esperienze di laboratori musicali coinvolgendo, fino ad oggi, circa 1500 tra bambini/ragazzi e adulti.



 



 



Cosa chiediamo e cosa offriamo



Per attivare il  progetto abbiamo bisogno di 13.000 euro. L’Amministrazione Comunale intende utilizzare la preziosa opportunità del crowdfunding per recuperare l’intero ammontare del progetto.



Una volta avviato, il progetto potrà acquisire autonomia gestionale ed economica per le annualità successive da fondi rinvenienti dal bilancio comunale e dalle varie forme di sponsorizzazione che l’Amministrazione avvierà nel breve e medio termine.



 



 



Rischi e sfide



Armonia



Oltre che una scarsa disponibilità di risorse economiche da mettere in gioco per le fasi di attivazione di questo progetto ci troveremo nella difficoltà di far percepire l’importanza e la valenza del progetto sul piano sociale. Attiveremo una campagna informativa capillare attraverso tutti i canali di comunicazione di cui potremo disporre per raggiungere e coinvolgere partecipanti, sponsor e realtà locali nella realizzazione del progetto.



In questo avranno un ruolo di rilievo le associazioni partner. È stato costituito un team di coordinamento che metterà a disposizione le sue competenze tecniche ed organizzative per la realizzazione del progetto e il raggiungimento di tutti gli obiettivi.



Abbiamo anche fissato 2 eventi pubblici che ci serviranno per divulgare le finalità dell’iniziativa e lanciare la campagna di crowdfunding.



 



Ritmo e melodia



La condivisione e diffusione della cultura artistica e della creatività saranno gli strumenti privilegiati per riappropriarsi del patrimonio artistico e culturale del quale dispone il Comune di Gioia del Colle. Abbiamo l’idea che, finalmente, ci sia una pluralità di occasioni di formazione e pratica artistica che valorizzino gli spazi culturali e stimolino la cooperazione e l’integrazione sociale.



 



Altri modi per contribuire



A tutti coloro che manifesteranno interesse chiederemo di “entrare in sintonia” con le finalità del progetto diffondendolo tra amici, associazioni, colleghi di lavoro. Sarà essenziale per noi il contributo che tutti potranno dare anche attraverso il semplice passaparola. Anche per questo abbiamo preparato un video promozionale che ci aiuterà a diffondere “note” di condivisione.



Realizzazione del progetto


La durata complessiva del progetto “Via! Si Fa Armonia!”, nella sua fase di avvio, sarà di 5 mesi e avrà cadenza settimanale (per un totale di 18/20 lezioni).



Il costo totale del progetto è ripartito tra orchestra e coro.



Orchestra (€ 6.000)



L'orchestra è formata da un massimo di 6 percussionisti, 10 fiati e 24 archi per un totale di 40 partecipanti.



Le prove di orchestra prevedono la durata di 180 minuti settimanali e sono coordinati da 4 maestri.



Ogni partecipante fa anche lezione in un gruppo ristretto di strumento per 45 minuti settimanali.



Nel costo complessivo settimanale di 300 euro dell'orchestra sono previste lezioni d'insieme e dei piccoli gruppi di strumenti con docenti dedicati ai diversi momenti di pratica strumentale.



Coro (€ 4.000)



Coro Soul/rap (circa 10 partecipanti) e coro Manos Blancas (circa 30 partecipanti).



Il coro è articolato in diverse forme di sperimentazione musicale e prevede lezioni d'insieme e per piccoli gruppi per un totale settimanale di 2 ore ed un costo di 200 euro.



 



Per la gestione e coordinamento del progetto e le ricompense per i donatori saranno necessari € 3.000.



Complessivamente “Via! Si Fa Armonia!” potrà costare € 13.000





 



Q&A


Brazier Gregory

10 Gennaio 2017 - 10:44

Ciao io sono un operatore agricolo BRACIERE Gregory in Francia, ma ho optato per il finanziamento di progetti con l'intenzione di finanziariamente tutte le gente seria con progetti di sostegno. Così se avete bisogno di finanziamenti e progetti, non esitate a contattarmi. Qui è la mia mail: braziergregory001@outlook.fr


Associazione Ohel ONLUS

11 Gennaio 2017 - 15:52

Merci! Nous vous remercions de votre intérêt. Nous avons besoin du soutien de ceux qui apprécient notre projet. L'orchestre sera activé trop tôt avec des fonds municipaux. à bientôt Annamaria


€350

raccolti su un obiettivo di €13.000

6

finanziatori

33

giorni al termine

2% finanziato

Keep it all  

Contribuisci
Team

“Via! Si Fa Armonia!” vede il coinvolgimento dell'Amministrazione Comunale di Gioia del Colle (BA), delle due associazioni di volontariato "Ohel" e "Accoglienza Responsabile" e il supporto dell'associazione "MusicaInGioco" per la didattica.


Andrea Gargiulo
Collaboratore
Anna Maria Longo
Collaboratore
Pasquale Redavid
Collaboratore
Ricompense

© 2015 DeRev S.r.l. - Via dei Mille, 1 - 80121 Napoli (Italia)
Codice Fiscale / Partita IVA: 07255501210
Capitale Sociale: € 18.890,00 - REA: NA - 871554